social bookmarks
facebook
twitter
linkedin
image1 image2 image3

Home

Itinererario di Formazione Diaconi Permanenti Anno Pastorale 2018/2019

AI DIACONI PERMANENTI

DELL'ARCIDIOCESI DI MESSINA - LIPARI - SANTA LUCIA DEL MELA

Chi vuol essere grande tra di voi si farà vostro servitoreCarissimi diaconi
Il Signore vi dia pace!
Il nuovo anno pastorale ci chiama a rinnovato impegno di vita, di fede e di servizio qualificato a beneficio del popolo di Dio. La formazione permanente, iniziata lo scorso anno, prosegue con il secondo tratto dell’itinerario che quest’anno prevede, secondo il programma verificato e approvato dal nostro arcivescovo, l’approfondimento di tematiche ecclesiologiche e di teologia morale; si tratta, com’è evidente, di ambiti fondamentali della missione diaconale che necessitano tutta la nostra attenzione di consacrati, convinti che “affinché il diacono sia uno strumento in cui risuoni la parola di Dio è necessario che egli riceva formazione sia umana che spirituale, sia teologica che pratica:l’arte di parlare in pubblico, di predicare e di insegnare. Come catechista deve conoscere la Bibbia, non a misura di professore ma per poterla vivere e mettere in pratica nelle varie occasioni della vita dei fedeli. Certamente il ministero della parola porta in sé l’implicito obbligo di conoscere il Vangelo, di proclamarlo, viverlo e diffonderlo. Lo Spirito dei sette doni che si conferisce mediante l’ordinazione è quello di intelligenza, consiglio e fortezza, scienza, pietà e santo timore di Dio (Is 11,2-4). Lo Spirito agisce sulla natura umana. Perciò la formazione è importante affinché i doni trovino un terreno fecondo nel diacono. Da sottolineare che molti diaconi lavorano nella catechesi battesimale e matrimoniale. In questo non si esaurisce l’attività diaconale. Il diacono, ministro della parola, incarna questa stessa nel ministero della liturgia e della carità” (Il diaconato permanente: identità, funzione e prospettive).
I formatori a cui è stata chiesta la disponibilità a seguire il vostro cammino sono presbiteri che a vario titolo operano nella nostra arcidiocesi, persone qualificate che sapranno certamente trasmettervi la bellezza della consacrazione che diventa dono nella Chiesa e per la Chiesa: don Roberto Romeo coordinerà gli itinerari formativi, monsignor Angelo Oteri, don Giuseppe Lonia e don Piero Di Perri Santo organizzeranno gli incontri di carattere ecclesiologico, don Giovanni Russo quelli inerenti la teologia morale.
Mentre ringrazio ciascuno di voi per l’esemplare testimonianza di fedeltà alla vocazione diaconale ricevuta e per la generosa dedizione al servizio, desidero paternamente sollecitare l’attiva, fattiva e gioiosa partecipazione agli appuntamenti formativi, da cogliere e vivere come preziose opportunità di crescita umana, spirituale e pastorale, in spirito di comunione con il nostro amato pastore, monsignor Giovanni Accolla, con me, umile suo collaboratore, e con tutto il presbiterio diocesano.
La Vergine Maria, donna dell’autentico servizio e Madre della Chiesa, guidi il vostro cammino verso orizzonti sempre più luminosi.
Nell’attesa di incontrarvi tutti, grato per le affettuosità ricevute in occasione della mia ordinazione episcopale, imploro su di voi e sulle vostre famiglie abbondanza di grazie e ogni celeste benedizione.

Monsignor Cesare di Pietro

Vescovo Ausiliare di Messina Lipari Santa Lucia del Mela

 

XVII FIR - FESTA REGIONALE DEI DIACONI INSIEME ALLE FAMIGLIE

La diakonia della Madre di Gesù

TINDARI
Domenica 1 Luglio 2017

Madonna del TindariCarissimi Diaconi delle Chiese di Sicilia, sono veramente lieto di accogliervi presso il Santuario della "Bella Maria" del Tindari per celebrare con Voi la XVII Festa
Regionale dei diaconi insieme alle famiglie che avrà luogo domenica 1 luglio 2018. Sarà un momento di gioiosa fraternità, di attento ascolto e di feconda riflessione sul significato della Vostra presenza e missione nella Chiesa.
Il tema sul quale rifletteremo «La diakonia della Madre di Gesù» aiuterà tutti a comprendere il significato autentico della diakonia come espressione di servizio alla carità, custodendo nel cuore l'esempio della Vergine Maria che contempliamo modello di umiltà sincera e di servizio generoso.
L'umiltà attira la compiacenza di Dio e dispone i cuori a compiere gesti evangelici, carichi di amore e di umanità, con particolare attenzione ai più poveri e ai più bisognosi. Il servizio è lo spazio del dono gratuito, dell'impegno responsabile e creativo, della dedizione disinteressata. «Senza l'opzione preferenziale per i più poveri, ‒ scrive papa Francesco ‒ l'annuncio del Vangelo, che pur è la prima carità, rischia di essere incompreso o di affogare in quel mare di parole a cui l'odierna società della comunicazione quotidianamente ci espone» (Evangelii Gaudium, 199).
La Vergine Maria, grazie alla sua fede vissuta con umiltà e amore, ci insegna che chi vuol essere il più grande si deve fare servo di tutti, come il suo Figlio Gesù che non è venuto per essere servito, ma per dare la vita in riscatto per tutti. Una fede viva ci fa cercare con gioia la volontà di Dio, ci aiuta a rimanere nel Suo
amore (1Gv 4,16) e al tempo stesso ci ricorda costantemente che nella Chiesa porta frutti chi si lascia condurre con umiltà da Dio.
A tutti esprimo la gratitudine per aver scelto il Santuario del Tindari come luogo della Festa Regionale e Vi accompagno con la preghiera perché il ministero diaconale che vivete nelle singole Chiese di Sicilia possa contribuire a far risplendere la luce di Dio, attraverso la testimonianza della carità evangelica, e a diffondere nel mondo la profezia dell'amore. In attesa di incontrarVi, volentieri invoco su tutti la benedizione del Signore. Con fraterni saluti.

Patti, 10 giugno 2018
✠ Guglielmo Giombanco
Vescovo di Patti

Per il download della Brochure programma clicca sul link sottostante

Proseguì pieno di gioia il suo cammino

StefanoARCIDIOCESI DI MESSINA LIPARI SANTA LUCIA DEL MELA
ARCHIMANDRITATO DEL SANTISSIMO SALVATORE

- Proseguì pieno di gioia il suo cammino -

ITINERARIO DI FORMAZIONE
PER I DIACONI PERMANENTI

AI DIACONI PERMANENTI
DELL’ARCIDIOCESI DI MESSINA LIPARI SANTA LUCIA DEL MELA

Il Directorium pro ministerio et vita diaconorum permanentium, promulgato dalla Congregazione per il Clero il 22 Febbraio 1998, in ordine alla formazione permanente dei diaconi così recita: «La formazione permanente dei diaconi è un’esigenza umana, che si pone in continuità con la chiamata soprannaturale per servire ministerialmente la Chiesa e con l’iniziale formazione al ministero, al punto da considerare i due momenti come appartenenti all’unico organico percorso di vita cristiana e diaconale. Infatti, “per chi riceve il diaconato vi è un obbligo di formazione dottrinale permanente, che perfezioni e attualizzi sempre più quella richiesta prima dell’ordinazione”, in modo che la vocazione “al” diaconato continui e si riesprima come vocazione “nel” diaconato, attraverso la periodica rinnovazione del “sì, lo voglio” pronunciato il giorno dell’ordinazione. Deve essere dunque considerata - sia da parte della Chiesa, che la impartisce, sia da parte dei diaconi, che la ricevono - come un mutuo diritto-dovere fondato sulla verità dell’impegno vocazionale assunto.
Il fatto di dover continuare sempre ad offrire e ricevere l’adeguata formazione integrale costituisce, per i Vescovi e per i diaconi, un obbligo non trascurabile. Le caratteristiche di obbligatorietà, globalità, interdisciplinarietà, profondità, scientificità e propedeuticità alla vita apostolica di tale formazione permanente sono costantemente richiamate dalla normativa ecclesiastica e sono ancor più necessarie se la formazione iniziale non fosse stata conseguita secondo il modello ordinario. Tale formazione assume i caratteri della “fedeltà” a Cristo e alla Chiesa e della “continua conversione”, frutto della grazia sacramentale vissuta nella dinamica della carità pastorale propria di ogni articolazione del ministero ordinato. Essa si configura come scelta fondamentale, che esige di riaffermarsi e di riesprimersi lungo gli anni del diaconato permanente, attraverso una lunga serie di risposte coerenti, radicate e vivificate dal “sì” iniziale» (n. 63).
Avvertendo l’attualità delle indicazioni del Direttorio, il nostro Arcivescovo, Monsignor Giovanni Accolla, ha suggerito, a beneficio dei diaconi dell’Arcidiocesi di Messina Lipari Santa Lucia del Mela, un percorso triennale di formazione permanente strutturata, capace di fornire elementi di riflessione che aiutino a ridestare la bellezza e la freschezza del ministero.
L’attuale formazione si pone in linea di continuità con quanto, nei precedenti anni, è stato lodevolmente realizzato; solo è richiesto un più costante impegno per la fruizione dell’articolata proposta diocesana. I diaconi permanenti - ne siamo certi - sapranno accogliere con gioia la proposta dell’Ar-civescovo: la gioia di chi vuole continuare a servire Cristo nella Chiesa, vivendo un fecondo ministero e offrendo luminosa testimonianza di vita donata.
Carissimi diaconi, comunichiamo di seguito quanto discusso e stabilito con i responsabili della formazione indicati dall’Ordinario e con la Commissione dei diaconi permanenti della nostra vasta e amata Arcidiocesi.
A tutti giunga un fraterno saluto nel Signore.

                  I responsabili della formazione

      Monsignor Gaetano TRIPODO                                                        Don Roberto ROMEO

In allegato; Itinerario di Formazione, Programma ambito Biblico 2017/2018


 

Incontro di Formazione - L'Ars Celebrandi del diacono nella Liturgia della Parola

S Stefano

 

Incontro di formazione per i diaconi dell'Arcidiocesi "L'Ars Celebrandi del diacono" nella Liturgia della Parola con particolare attenzione alla proclamazione del Vangelo. Relatori dell'incontro P. Massimo Cucinotta, Prof. Massimo Cucinotta, P. Giovanni Lombardo.

 

Documenti per l'incontro:



2018  Diaconi Arcidiocesi di Messina Lipari S. Lucia del Mela  globbersthemes joomla templates